Home


Clicca QUI SEGUIMI SU


C’è stato un periodo della mia vita che ricordo meglio di altri, avevo più o meno 15 anni e stavo vivendo a pieno la mia fase adolescenziale. C’era un gioco che amavo fare: mi sdraiavo sul letto, chiudevo gli occhi e immaginavo di volare. Nei miei sogni e galleggiavo nell’aria come il fantastico Peter Pan, mi bastava decidere di farlo e prendevo il volo. Via verso fantastiche avventure e mondi immaginari. Una volta ero una ragazza pirata che doveva trovare un tesoro, un’altra volta una giovane archeologa in missione, e poi ancora una guerriera che combatteva con la spada. La storia finiva sempre bene, io che riuscivo nella missione e che incontravo l’amore della mia vita. Il sogno finiva appena riaprivo gli occhi, ma in testa mi rimaneva quel piacevole moto di evasione di cui ancora oggi non posso fare a meno.

Dopo quasi 25 anni le cose non sono cambiate, mi sento ancora come quella ragazzina e immagino nuovi mondi con la mia fantasia…


There was a time in my life that I remember better than others, I was about 15 years old and I was living fully my adolescence. There was a game I loved to do: I lay on the bed, closed my eyes and imagined flying. In my dreams I was floating in the air as the fantastic Peter Pan, I was enough to decide to do so and took flight. Way to fantastic adventures and imaginary worlds. I was once a pirate girl who had to find a treasure, another time a young archaeologist on a mission, and then again a warrior who fought with the sword. The story always ended well, I could in that mission and I met the love of my life. The dream ended just opened my eyes, but in the lead I had left that pleasant motion of evasion of which still can not do without.
After nearly 25 years, things have not changed, I still feel like that little girl and imagine new worlds with my imagination …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: