HORROR QUIZ di Angelicah

QUANTO NE SAI DI HORROR? METTITI ALLA PROVA!!

Affrettati a partecipare!

Se risponderai esattamente alle 10 domande dell’HORROR QUIZ di Angelicah riguardanti la letteratura, la cinematografia e la fumettistica Horror… Riceverai in regalo l’Ebook del Romanzo La Strage dei 7 di Angelicah

Buon divertimento!!!

REGOLAMENTO

1- possono partecipare tutti

3- Per partecipare basta rispondere correttamente alle 10 domande dell’HORROR QUIZ di Angelicah.

4- inviare le risposte corrette all’indirizzo Email angelicah.writer@gmail.com specificando nell’oggetto Giveaway LA STRAGE DEI 7.

Deve essere indicato inoltre l’indirizzo Email al quale si vuole ricevere l’Ebook omaggio, e il nome di battesimo senza il cognome.

Scrivere le risposte nel corpo dell’Email come nell’esempio:

1- risposta

2- risposta

3- risposta

Etc…

5- il quiz horror è stato depositato, chi invierà la Email con le risposte all’indirizzo di posta elettronica indicato nel punto 4, riceverà come risposta il file in pdf del quiz horror con il numero di deposito, nell’ Email di risposta verrà inoltre indicato se il partecipante ha vinto l’Ebook per aver risposto correttamente a tutte le 10 domande.

6- L’Ebook verrà inviato in formato epub, il formato standard per leggere gli Ebook sui diversi dispositivi: ereader, tablet e smartphone. Prima di partecipare verifica che questo formato sia supportato dal tuo dispositivo.

7- È vietato postare le risposte nella pagina.

Buon Divertimento!

La Strage dei 7

È finalmente in vendita il mio romanzo horror LA STRAGE DEI 7

LA STRAGE DEI 7

È il 1999, sette amici, che si erano persi di vista, si sono ritrovati dopo tanto tempo, decidono di partire per un fine settimana all’insegna del divertimento, la loro meta è Assergi in Abruzzo, un piccolo paese vicino L’Aquila, apprezzata meta sciistica degli anni 2000. Ad aspettarli una strana padrona di casa, che nasconde un terribile segreto. È l’inizio di un incubo per i ragazzi, che non faranno mai ritorno a casa, uccisi uno dopo l’altro, vittime di un demone vendicativo.

Nel 2015 Frank Allen, un ricco americano di successo, acquista quella casa, ignaro dei fatti accaduti quindici anni prima. Sarà proprio lui a scoprire quale segreto nascondeva la padrona di casa e a dare un nome allo spietato demone, del quale conoscerà la sua implacabile sete di vendetta…

Questo Romanzo lo potete trovare in formato Ebookin tutti gli store on Line… BUONA LETTURA

Bem il mostro umano

E’ una serie televisiva di anime giapponesi, il genere è horror ed è stata creata nel 1968. In Italia è stata trasmessa a partire dal gennaio del 1982, io avevo 3 anni!

Ricordo bene alcuni episodi, quindi suppongo di averli visti più o meno quando già frequentavo le elementari, ho scoperto ultimamente che è stata parzialmente censurata a causa dei contenuti troppo cruenti. A me faceva accapponare la pelle e anche se mi metteva paura, quando mi capitava, continuavo a guardarla.

Ricordo di aver visto la maggior parte delle puntate di pomeriggio, non era uno di quelle serie animate, che seguivo tutti i giorni, ma mi capitava di guardarla volentieri quando facevo zapping. Era un cartone animato che quando lo trovavo, riconoscevo subito, per le musiche e le ambientazioni tetre. Lo guardavo seduta sul divano, con le mani sulla faccia a coprirmi gli occhi, ma lasciavo le dita aperte, perché la curiosità di vedere quello che sarebbe successo era troppa.

Gli episodi erano tutti uguali, cambiavano i mostri, ma la trama era sempre la stessa: Bero incontrava un bambino o una bambina, che aveva bisogno del suo aiuto, con il quale stringeva amicizia, nascondendogli il fatto che era un mostro e non era un essere umano; ad un certo punto la vita del suo nuovo amico veniva messa in pericolo, allora Bero provava ad affrontare la minaccia da solo, ma veniva quasi sempre messo alle strette; in suo aiuto accorrevano Bem e Bera. Il finale era sempre a lieto fine.

I personaggi principali erano tre, quando ero bambina pensavo ingenuamente fossero una famiglia di mostri, composta da una mamma, un papà, e un figlio, che combattevano le forze del male.

C’era Bero, il ragazzo che faceva sempre nuove amicizie. Per essere un piccolo mostro era un tipo molto socievole, forse perché si sentiva solo, o perché era l’unico della sua specie, o semplicemente perché era un bambino e  voleva giocare con altri bambini come lui. Bera, era l’unica donna del gruppo, aveva un atteggiamento più scettico nei confronti del genere umano, ma aveva anche un forte senso di giustizia, era la prima che accorreva ad aiutare Bero nel momento del pericolo, si comportava come una madre attenta e premurosa, che stava vicino a suo figlio e lo aiutava nel momento del bisogno. Bem, era il leader del gruppo, il più forte. Era quello che rimaneva a guardare, e che aspettava di vedere come andava a finire la vicenda, interveniva solo in caso di necessità. Un padre benevolo, che lasciava al figlio la possibilità di sbagliare, ma che quando ce n’era realmente bisogno correva in aiuto del suo bambino.

Questa è una visione forse un po’ troppo semplice della serie, ma quando ero piccola era questo quello che mi arrivava.

Oggi con gli occhi di un adulto, posso affermare, che i tre protagonisti erano in realtà molto più complessi, avevano tutti e tre una grande forza e resistenza e potevano trasformarsi in persone normali. Anche se erano vittime di pregiudizio da parte degli altri, cercavano lo stesso di aiutare i più deboli, forse nella speranza di divenire un giorno anch’essi umani.

Sono strane le cose che ti rimangono impresse da bambina, io non ricordo i mostri che combattevano, o come lo facevano, quello che mi è rimasto, è il senso di unione che mi dava quello strano gruppo di tre inumani, sempre pronti ad aiutarsi l’uno con l’altro.

Per chi volesse approfondire la serie animata, oppure è troppo giovane per poterla ricordare, oggi da quello che so, la può vedere rimasterizzata, e distribuita in Italia in dvd.

di seguito il testo è il link del video dell sigla in italiano.

Bem, il mostro umano (Yokai Ningen Bem)
Di: Scardelletti – Nico Fidenco
Cantata da: Nico Fidenco
Casa discografica: WEA
Durata: 3’39”
Anno: 1981

Notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento.
Lampi e tuoni di furore…

Con un rantolo agghiacciante
l’assassino col coltello
squarta e taglia ad ogni istante
chiunque incontra nel castello…

Ma dal mondo dell’orrore
dove il cielo è sempre nero
piomba il figlio del mistero
più veloce del pensiero (del pensiero)…

Arriva Bem nemico del male,
che in bocca tien mille pugnali.

Solo tre dita, due occhi di ghiaccio,
sessanta vipere sopra ogni braccio.
Dell’assassino lui fa un macello,
lo pesta a sangue con un randello.

Notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento.
Lampi e tuoni di furore…

S’ode un passo strascicato,
s’ode un colpo di martello
scende a terra l’impiccato.
Dove tocca fa un macello…

Ma dal mondo dell’orrore
dove il cielo è sempre nero

piomba il figlio del mistero
più veloce del pensiero (del pensiero)…

Arriva Bem nemico del male,
che in bocca tien mille pugnali.
Ha squame verdi sopra la pelle,
lingue di fiamme sopra le spalle.
Dell’impiccato lui fa un fagotto,
lo pesta a sangue con un cazzotto.

Notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento…
lampi e tuoni di furore…
lampi e tuoni di furore…
lampi e tuoni di furore…

Buffy the vampire slayer

Logo della serie tv – Buffy the vampire slayer –

Buffy l’ammazzavampiri è una serie televisiva nata negli Stati Uniti, è stata prodotta tra il 1997 e il 2003 e ideata da Joss Whedon.

La protagonista della serie è la biondissima Buffy Summers, la prescelta ad ammazzare i vampiri, è la tipica ragazza di 16 anni di Los Angeles. La serie inizia con lei che si trasferisce nella cittadina di Sunnydale insieme alla madre e come tutti i liceali affronta i mostri della propria insicurezza nel suo primo giorno di scuola. Appena arrivata viene contattata dal suo osservatore, Rupert Giles, che le dice di sapere che è la cacciatrice e che la stava aspettando, la ragazza all’inizio non vuole assumersi il ruolo per il quale è stata prescelta, ma poi, per una serie di eventi lo accetta, Buffy poi viene aiutata da un gruppo di amici, la Scooby Gang, nella lotta contro i vampiri.

L’intera serie consiste di 144 episodi suddivisi su 7 stagioni (la prima di 12 episodi, le altre di 22); negli Stati Uniti il primo episodio della serie fu trasmesso il 10 marzo 1997 e l’ultimo il 20 maggio 2003.

Non tutti sanno che Joss Whedon,  prima, nel 1992 ideò l’omonimo film, diretto da Fran Rubel Kuzui, che però non ebbe lo stesso successo della serie televisiva.

È una delle serie che ho più amato e che più mi manca, ho tutti e 7 i cofanetti in dvd, quindi, in realtà posso vederla quando voglio, infatti non mi manca in quel senso, ma per il fatto che sia finita, fosse stato per me sarei arrivata alla 15esima stagione. Per far continuare la saga, comunque, hanno deciso di creare il fumetto edito negli Stati Uniti dalla Dark Horse Comics, in Italia lo potete trovare in vendita sul sito di Amazon.


Non mi dilungherò in maniera eccessiva sulla serie, ho deciso di citarla nel mio blog, semplicemente perché fa parte della mia cultura horror… sicuramente, se non l’avessi vissuta e amata, oggi non sarei qui a scrivere questo genere di narrativa…

Quindi se non l’avete mai vista, vi prego fatelo, ne vale la pena! Se invece la conoscevate sappiate che con i fumetti siamo arrivati alla stagione 9.

Il genere horror o lo ami o lo odi!

Psycho – il Film

 

Un romanzo o un film del genere horror è come il regalo tanto atteso che stavi aspettando.

Viene incartato nel suo bel pacchetto, e di solito è accompagnato da un bigliettino di auguri, che se viene scritto con cura, fa aumentare la tua curiosità.

Devi sapere che ci sono due tipi di persone, quelle che il regalo lo scartano piano, che tolgono lo scotch un pezzetto alla volta, che guardano con un “mezzo” occhio solo, sotto la carta da regalo, e credono di aver notato un piccolo particolare. E quelli che invece non ce la fanno ad aspettare e per vedere cosa c’è dentro strappano la carta tutta insieme, tutta d’un fiato!

Tutte e due le persone hanno la stessa curiosità, ma la gestiscono in modi e tempi diversi!

Il pacchetto a questo punto è stato scartato, dentro hai trovato quello che volevi? Oppure il regalo ha deluso le tue aspettative e desideravi altro? Di solito alla fine, quando la festa è finita e hai il tuo regalo tra le mani, che ti sia piaciuto oppure no, ti rimane comunque un po’ di amaro in bocca, perché non hai altro da scartare!