Il Genio di Wattpad

Qualcuno ha detto che la scrittura è tra tutte le arti quella più potente.

C’è anche il detto che dice: “Ne ferisce più la penna che la spada”.

Ma è davvero così? O nell’epoca dei social network la scrittura è scivolata in secondo piano?

Dalle recenti statistiche l’assiduo frequentatore dei Social non dedica più di qualche secondo a leggere un post, preferisce una comunicazione più immediata che è quella delle immagini, o meglio ancora dei video.

Una modo di comunicare più veloce, che arriva dritta al punto!

Dei signori, nel 2006 a Toronto, forse un po’ pazzi, forse dei visionari; o secondo me gente che ci ha visto lungo😏 hanno voluto scommettere ancora una volta sulla scrittura e si sono inventati un social network tutto da leggere: WATTPAD.

Ci hanno fatto un sito internet e poi un’applicazione che gira benissimo sia su IOS che su ANDROID.

13 miliardi di minuti spesi in lettura sulla piattaforma ogni mese. Più di mezzo miliardo di storie caricate ogni singolo giorno. Leader mondiale della misurazione dell’audience sul web, le persone  passano più tempo qui sopra che su Candy Crush o Snapchat.

L’iscrizione ovviamente è gratuita, e funziona un po’ come Instagram: l’utente oltre a condividere foto e video, può postare dei veri e propri componimenti; che siano poesie, racconti brevi, o romanzi a puntate, poco importa. L’importante è la creatività! O se vogliamo dirlo con lo stesso linguaggio di Wattpad, per leggere e condividere storie che amerai!

Chi mi conosce bene, sa quanto impegno ci metto nella scrittura. Quando ho iniziato a scrivere per prima cosa sono rimasta affascinata dal mondo del Self-publishing. Cosa c’è di meglio che scrivere un romanzo e pubblicarlo Immediatamente?

Poi però, con la mia seconda opera, ho voluto tentare la strada dell’editoria tradizionale. Insomma, come fai a chiamarti scrittore se un editore non decide di pubblicarti?

Ma Wattpad è un’altra cosa! Lo trovo geniale.

Dal momento che inizia il processo creativo di un romanzo, hai la possibilità di postarlo e farlo leggere a milioni di persone. Ma non solo, quelle stesse persone possono commentare, darti delle dritte, farti notare dei dettagli ai quali tu proprio non avevi pensato.

Quindi, per farla breve, ho deciso di sperimentare questo nuovo modo di scrivere.

Mi rivolgo a voi cari lettori che seguite il mio blog e la mia pagina con entusiasmo: leggendo il passaggio di un romanzo non vi sarebbe piaciuto dire qualcosa all’autore?

Con Wattpad ora potete farlo.

In qualsiasi momento della lettura potete fermarvi e lasciarmi un messaggio proprio in quel preciso punto che vi ha colpito, o che vi ha deluso😞. Da oggi potete trovare su WATTPAD le mie nuove storie, che sono in fase di lavorazione.

Allora non siate timidi, fatevi sentire!

Non mi resta che augurarvi una

😜😜Buona lettura a tutti!

Ciao Stan Lee

Questo articolo vuole essere un omaggio a Stanley Martin Lieber conosciuto con il nome d’arte di Stan Lee.

E’ stato presidente e direttore editoriale della casa editrice di fumetti Marvel Comics,

Le 5 migliori storie, che secondo il suo parere, ha realizzato nella sua carriera sono:

  1. The Amazing Spider-Man 
  2. Daredevil
  3. Fantastic Four
  4. Silver Surfer
  5. The Mighty Thor

Negli ultimi anni Stan  Lee era diventato per la Marvel una figura chiave, e la sua immagine pubblica era molto ricercata, facendo apparizioni alle convention di fumetti in giro per il mondo, e intervenendo e partecipando ai dibattiti.

Era noto anche per le sue sporadiche apparizioni in quasi tutte le produzioni della Marvel, sia film, che serie televisive. E’ apparso anche in film di altre produzioni.

Stan Lee è morto ieri all’età di 95 anni al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, in California, dopo essere stato trasportato d’urgenza in ambulanza il giorno stesso a causa di un peggioramento della polmonite che lo aveva colpito.

Ciao Stan! Ci mancherai!

HUNGER GAMES – La Trilogia

trilogiahungergames2

E’ inutile negarti, che prima di decidermi ad acquistare questi tre splenditi romanzi, io abbia guardato i film, ben fatti anche quelli.

La storia è ben costruita, ma soprattutto è geniale!

Il romanzo è ambientato in un Nord America post apocalittico. Protagonista è la sedicenne Katniss Everdeen, che vive a Panem, la nazione è suddivisa in distretti e governata da un regime totalitario che ha sede a Capitol City. Dopo diversi tentativi di rivolta, per sedare gli animi ribelli, ogni anno da ciascun distretto vengono estratti a caso un ragazzo e una ragazza per partecipare agli Hunger Games: un combattimento mortale dal quale sopravvive un unico vincitore, i giochi vengono trasmessi in televisione, in diretta nazionale e ogni cittadino di Panem è obbligato a vederli.

Hunger Games ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, è stato nominato dal Publishers Weekly nel 2008 come uno dei migliori libri dell’anno e dal New York Times uno dei più interessanti libri per ragazzi del 2008. Il libro è rimasto nella lista dei best seller del New York Times per 92 settimane, sino al 27 giugno 2010. Hunger Games è anche stato insignito del premio “2008 Cybil Winner” per i libri fantasy e di fantascienza.  È inoltre stato uno dei migliori libri del 2008 secondo School Library Journal e una Booklist Editors’ Choice nel 2008.

Non per niente l’autrice è stata nominata tra le 100 più influenti personalità della cultura.

Riconoscimenti a parte, personalmente la storia mi è piaciuta molto.

La Collins è riuscita a mescolare fantascienza, letteratura post moderna, cyberpunk e urban fantasy in una storia per ragazzi, in mezzo ha inserito anche una storia d’amore adolescenziale che non stanca mai.

Farete sicuramente il tifo per Katniss!

La prosa è semplice ma ben strutturata e tutto questo rende il romanzo piacevole e molto appassionante.

Buona lettura!

Shadowhunters

Shadowhunters – The Mortal Instruments

è un romanzo fantasy di Cassandra Clare, il primo, Città di Ossa è stato pubblicato il 27 marzo 2007 negli Stati Uniti e il 6 novembre 2007 in italiano.

Ebbene sì! Lo ammetto.

Mi sono lasciata prendere dal fascino della copertina. Essenziale e d’impatto.

TEMPO DI LETTURA (il mio): 3 sere per romanzo, fino a Tarda notte.

È una storia che parte bene, e se ti piace il genere, ti prende a tal punto che vuoi sapere come va a finire. Un applauso all’autrice, che sa come tenerti sveglio!

attenzione pericolo di Spoiler:

Non Ti racconterò la trama, anche perché pUOI tranquillamente leggerla su Wikipedia, quello che farò è descriverti ciò che questi romanzi mi hanno lasciato.

Prima di tutto trovo che l’intuizione della Clare sia geniale. È riuscita a riutilizzare Stregoni, Vampiri, Lupi mannari, e Angeli in un modo tutto suo. Creando una storia ben strutturata che riesce ad inserire elementi nuovi a questi già blasonati protagonisti delle storie Urban Fantasy.

IL SUO MOTTO è: TUTTE LE STORIE SONO VERE

Poi è riuscita a far crescere una storia d’amore in modo naturale, con i tempi giusti, lasciando spazio anche alle relazioni dei personaggi minori.

Se sei fanatico del romance è il libro giusto per te. Sospiri, attendi, ansimi, fino alla fine della saga. Te lo garantisco!

Per il primo bacio tra Clary e Jace devi attendere poco, mi pare DI AVERLO LETTO nel primo LIBRO, ma per tutto il resto la Clare è stata brava a farci tirare il collo fino all’ultimo episodio della saga.

Insomma…

Ti assicuro che a lungo andare della guerra tra angeli e demoni non te ne importerà più niente, aspetterai solo di leggere il momento in cui i due bellissimi shadowhunters vanno a letto insieme.

BUONA LETTURA!

2 – SCRITTURA CREATIVA: i personaggi

Se vuoi essere un bravo scrittore devi saper fare diventare i personaggi della tua storia reali. Non devono essere solo delle illusioni, ma devono diventare delle persone in carne e ossa, e soprattutto che pensino con la propria testa.

Ma cos’è che fa muovere un personaggio dentro una storia?

Te lo dico subito. IL DESIDERIO.

Questo sentimento può essere associato ad esempio all’amore o alla vendetta. La cosa più importante è che devi fare in modo che sia reale.

Il desiderio sposta le montagne, accorcia le distanze, divampa come una fiamma nell’animo del tuo personaggio.

Altri punti, non di meno importanza, che devono sempre essere in linea con la storia sono:

  1. L’aspetto fisico; capelli, occhi, statura, è grasso, è magro, è brutto, è bello. Attenzione ai segni particolari, un personaggio con i denti storti da coniglio, e con un occhio solo viene sicuramente ricordato meglio di altri.
  2. Le motivazioni, che possono essere ricondotte al desiderio.
  3. Il carattere del personaggio; è sensibile, vendicativo, pazzo, psicopatico, pauroso, etc.
  4. E le interazioni che i personaggi hanno tra di loro, di solito più sono complicate, meglio è. Dalle interazioni puoi sempre tirare fuori dal cappello dei colpi di scena inaspettati che coinvolgeranno il lettore.

Io di solito, ma questo è un mio metodo, mi faccio delle vere e proprie tabelle, dove inserisco nome e cognome, data di nascita, i nome dei genitori etc. In modo da tenere sempre sott’occhio quello che scrivo, anche perché se il romanzo che stai scrivendo è piuttosto lungo e ti ci vogliono dei mesi per concluderlo, puoi avere sempre sottomano la scheda dei tuoi protagonisti e non incorrere in errori comuni e banali di descrizione.

Quando le canzoni diventano poesia

Anche per te

Clicca e ascolta la canzone ANCHE PER TE

Per te che è ancora notte e già prepari il tuo caffé

Che ti vesti senza più guardar lo specchio dietro te

Che poi entri in chiesa e preghi piano

E intanto pensi al mondo ormai per te così lontano

Per te che di mattina torni a casa tua perché

Per strada più nessuno ha freddo e cerca più di te

Per te che metti i soldi accanto a lui che dorme

E aggiungi ancora un po’ d’amore a chi non sa che farne

Anche per te vorrei morire, ed io morir non so

Anche per te darei qualcosa che non ho

E così, e così, e così

Io resto qui

A darle i miei pensieri

A darle quel che ieri

Avrei affidato al vento cercando di raggiungere chi

Al vento avrebbe detto sì

 

Per te che di mattina svegli il tuo bambino e poi

Lo vesti e lo accompagni a scuola e al tuo lavoro vai

Per te che un errore ti è costato tanto

Che tremi nel guardare un uomo e vivi di rimpianto

Anche per te vorrei morire, ed io morir non so

Anche per te darei qualcosa che non ho

E così, e così, e così

Io resto qui

A darle i miei pensieri

A darle quel che ieri

Avrei affidato al vento cercando di raggiungere chi

Al vento avrebbe detto sì

Writer(s): Battisti, Mogol

“Berserkr” di Alessio Del Debbio

Titolo: Berserkr

Autore: Alessio Del Debbio

Editore: Dark Zone Edizioni

Genere: urban fantasy

Formato: cartaceo e digitale

Prezzo: 14,90 euro (cartaceo), 2,99 euro (ebook)

Pagine: 192

Isbn: 978-8899845209

Copertina realizzata da Livia de Simone Art.

Trama: Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

Il romanzo ha vinto il secondo premio al Trofeo Cittadella 2018.

Estratto: Ulrik correva nella notte. Tutto attorno il bosco bruciava, divorato da fiamme d’ombra.

Si guardò indietro; suo padre l’aveva intimato di non farlo mai, ma lui voleva sapere dove fosse. L’aveva cacciato via ed era rimasto con altri uomini a combattere e lui voleva sapere se stava bene. Doveva stare bene.

Non si accorse di una radice sporgente e ruzzolò a terra, battendo la testa. Un rivolo di sangue gli coprì l’occhio destro, lo spazzò via con la manica della felpa, poi riprese a correre nella foresta. Suo padre gli aveva detto di raggiungere lo stadio, dove si erano asserragliate le donne e i bambini, protetti dal fuoco di sbarramento delle forze governative, ma Ulrik aveva perso l’orientamento. A nove anni gli alberi sembravano tutti uguali. Così si ritrovò ai piedi di un colle, che subito riconobbe, capendo di essere parecchio fuori strada.

Vide i resti dell’edificio sulla sommità e rabbrividì. Circolavano strane storie su quella montagna e sulla macabra fine dei suoi abitanti, divorati da ombre così fitte che neppure il sole di mezzogiorno avrebbe scalfito. Sul tetto della costruzione c’era ancora una vasca colma del sangue dei morti, macabro promemoria per chiunque avesse cercato di violarne i confini, ma Ulrik non aveva scelta; sentiva i cani alle sue spalle, il respiro pesante del gigante cattivo che voleva metterlo in quel sacco puzzolente. Cosa ci fosse dentro non voleva scoprirlo, così iniziò a salire la Montagna del Diavolo. Dalla cima, quantomeno, avrebbe potuto tener d’occhio la foresta circostante e magari individuare suo padre.

Biografia dell’autore: Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono i fantasy contemporanei Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017), I Figli di Cardea (Edizioni Il Ciliegio, 2018) e Berserkr (Dark Zone, 2017).

Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Disponibile su tutti gli store di libri e ebook.

Link cartaceo:

https://www.amazon.it/Berserkr-Alessio-Del-Debbio/dp/8899845204/

Link Ebook:

https://www.amazon.it/Berserkr-Alessio-Del-Debbio-ebook/dp/B07CQJ7W9F/

“L’anno del dragone” di Federico S. Boccuzzi

Sinossi:

Un semplice cameriere impiegato in un ristorante del comasco scopre di avere capacità che neppure immagina. Inconsapevole del suo innato potere, scoprirà di essere stato fin dalla nascita un addotto da parte di razze aliene che da sempre controllano le vite di miliardi di persone. Affiancato dalla propria famiglia e da due personaggi enigmatici, dovrà sottrarsi alla caccia da parte di un’oscura e occulta organizzazione. Una fredda e spietata elite fermamente decisa ad impedire che le doti del protagonista non contagino altre persone e soprattutto non contribuiscano a modificare lo status che sono riuscite a instaurare, con la supervisione aliena, nell’arco di migliaia di anni sul pianeta terra. Una surreale e rocambolesca fuga da una esistenza che sembra essere più concreta di quella che il protagonista ed il 99 % della popolazione mondiale vive ogni giorno. Un viaggio interiore verso la consapevolezza che, anche una sola, semplice, anonima persona potrebbe fare la differenza nell’intento quasi disperato di aumentare il livello di coscienza dell’intera umanità e così stravolgere i paradigmi su cui è retta.

Editore: Lettere Animate Editore

Data uscita:06/02/2017

https://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/catalogo/searchresults.html?prkw=l%27anno+del+dragone&cat1=&prm=

“Atto di fede” di Marco La Paglia

Sinossi:

Andrea è un ragazzino cresciuto tra i boschi insieme alla madre. Innamoratosi di Aidoann, appartenente a una famiglia di nomadi, abbandona la propria casa per ritrovarsi coinvolto in una serie di eventi drammatici che hanno, in qualche modo, come sfondo, le vicende della nostra Italia. Marco La Paglia ci fa immergere nei personaggi (Andrea e il mondo nomade) scrivendo in terza persona: un artefizio letterario che si presta benissimo per questo romanzo di formazione.

(Si parte) dalla città di Genova con la vita di Andrea, (si naviga) fra il mondo nomade, della malavita e del lavoro duro, (si attracca) fra i cuori di un amore lontano e vivido nei ricordi dei marinai, protagonisti delle vite dei personaggi di questo splendido romanzo.

Editore: Herkules Books (10 luglio 2018)

https://www.amazon.it/Atto-fede-Bianco-Marco-Paglia-ebook/dp/B07FDGRXVM/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1533373102&sr=8-1

“Io sono la pioggia” di Beatrice Corradini

BEATRICE CORRADINI (Roma, 1995) studia Letteratura italiana moderna e contemporanea. Ama tutto ciò che è poesia, vintage, punk, fantascienza e chimica, e quando non è impegnata a scrivere e disegnare è possibile trovarla intrappolata su Skyrim. Sue principali ispirazioni e aspirazioni sono Stefano Benni e Douglas Adams.

SINOSSI: Quando la porta dell’aula si apre e al posto del tuo solito prof di italiano entra un tizio che sembra un vampiro, bello e ironico. Quando te lo ritrovi sul palco di un concerto, tatuato fino al collo, ma sei ubriaca e fai una figura imbarazzante. Quando assieme a una nuova compagna di banco molto punk entri in rotta di collisione con i pessimi individui del centro sociale di estrema destra poco lontano dalla scuola, e cominci a frequentare un po’ troppo le armi da taglio. Be’, allora la quinta liceo diventa interessante. Nel senso di complicata. Nel senso di pericolosa per l’incolumità fisica tua e dei tuoi amici. Ma Andrea, un nome da ragazzo e un’anima da poetessa punk, di fronte a tutto questo non si tira certo indietro: è una ribelle, lo è anche il professor Primo Parisi, e forse il tempo e il luogo in cui si sono incontrati sono proprio quelli giusti per la ribellione. A dispetto di ogni buonsenso, sono quelli giusti anche per l’amore. Che sboccia come i fiori tra le sterpaglie, controvoglia, contromano, tra un’occupazione scolastica che si trasforma in guerriglia e una gita galeotta a Manchester…

Acida, indomita, profonda e dissacrante, Andrea attraversa le avventure dell’anno che le cambierà la vita in sella all’eroica Sally, la sua bicicletta, novella Giovanna d’Arco delle periferie romane, portandoci con sé in un romanzo che sa giocare con le storie e i sentimenti, con il passato e le parole, come il sangue gioca nelle vene: in un fiotto di colpi di scena e colpi al cuore, vivo e indimenticabile.

Editore: Centauria

Data di pubblicazione: 15 giu 2017

https://www.amazon.it/IO-SONO-PIOGGIA-beatrice-corradini-ebook/dp/B072VB4328