Ciao Stan Lee

Questo articolo vuole essere un omaggio a Stanley Martin Lieber conosciuto con il nome d’arte di Stan Lee.

E’ stato presidente e direttore editoriale della casa editrice di fumetti Marvel Comics,

Le 5 migliori storie, che secondo il suo parere, ha realizzato nella sua carriera sono:

  1. The Amazing Spider-Man 
  2. Daredevil
  3. Fantastic Four
  4. Silver Surfer
  5. The Mighty Thor

Negli ultimi anni Stan  Lee era diventato per la Marvel una figura chiave, e la sua immagine pubblica era molto ricercata, facendo apparizioni alle convention di fumetti in giro per il mondo, e intervenendo e partecipando ai dibattiti.

Era noto anche per le sue sporadiche apparizioni in quasi tutte le produzioni della Marvel, sia film, che serie televisive. E’ apparso anche in film di altre produzioni.

Stan Lee è morto ieri all’età di 95 anni al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, in California, dopo essere stato trasportato d’urgenza in ambulanza il giorno stesso a causa di un peggioramento della polmonite che lo aveva colpito.

Ciao Stan! Ci mancherai!

HUNGER GAMES – La Trilogia

trilogiahungergames2

E’ inutile negarti, che prima di decidermi ad acquistare questi tre splenditi romanzi, io abbia guardato i film, ben fatti anche quelli.

La storia è ben costruita, ma soprattutto è geniale!

Il romanzo è ambientato in un Nord America post apocalittico. Protagonista è la sedicenne Katniss Everdeen, che vive a Panem, la nazione è suddivisa in distretti e governata da un regime totalitario che ha sede a Capitol City. Dopo diversi tentativi di rivolta, per sedare gli animi ribelli, ogni anno da ciascun distretto vengono estratti a caso un ragazzo e una ragazza per partecipare agli Hunger Games: un combattimento mortale dal quale sopravvive un unico vincitore, i giochi vengono trasmessi in televisione, in diretta nazionale e ogni cittadino di Panem è obbligato a vederli.

Hunger Games ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, è stato nominato dal Publishers Weekly nel 2008 come uno dei migliori libri dell’anno e dal New York Times uno dei più interessanti libri per ragazzi del 2008. Il libro è rimasto nella lista dei best seller del New York Times per 92 settimane, sino al 27 giugno 2010. Hunger Games è anche stato insignito del premio “2008 Cybil Winner” per i libri fantasy e di fantascienza.  È inoltre stato uno dei migliori libri del 2008 secondo School Library Journal e una Booklist Editors’ Choice nel 2008.

Non per niente l’autrice è stata nominata tra le 100 più influenti personalità della cultura.

Riconoscimenti a parte, personalmente la storia mi è piaciuta molto.

La Collins è riuscita a mescolare fantascienza, letteratura post moderna, cyberpunk e urban fantasy in una storia per ragazzi, in mezzo ha inserito anche una storia d’amore adolescenziale che non stanca mai.

Farete sicuramente il tifo per Katniss!

La prosa è semplice ma ben strutturata e tutto questo rende il romanzo piacevole e molto appassionante.

Buona lettura!